6 ottobre 2018 – 27 gennaio 2019

Milano, Museo della Permanente

Dopo l’enorme successo della mostra Dentro Caravaggio al Palazzo Reale di Milano (ottobre 2017 – febbraio 2018) Mondo Mostre Skira ha inaugurato al Museo della Permanente una successiva mostra in collaborazione con NSPRD per Experience Exhibitions, accompagnata dalla consulenza scientifica di Rossella Vodret. Pur essendo erede della precedente, la mostra Caravaggio oltre la tela risulta immersiva, tanto da permettere ad un pubblico ancora più vasto di conoscere e di percepire appieno la grandiosità e la complessità della figura di Caravaggio e della sua ineguagliabile influenza sulle successive generazioni di artisti: il suo linguaggio multimediale facilita la comprensione di molti aspetti, incuriosisce anche lo spettatore più giovane e coinvolge un pubblico altrimenti difficile da intrattenere. Una vera chicca della mostra è la facoltà di far rivivere le opere perdute o inaccessibili perché parte delle collezioni private. Due terzi del lascito artistico è stato esaminato con grande attenzione e riprodotto integralmente con nuovissime tecnologie come la Computer Generated Imagery, cosicché hanno potuto raggiungere la mostra anche importanti opere inamovibili, come i quadri dalla Cappella Contarini in San Luigi dei Francesi, dalla Cattedrale di Malta e dalla Cappella Cerasi in Santa Maria del Popolo.

Presentazione Caravaggio oltre la tela, Museo della Permanente, Milano. Ph. Vlada Novikova

 

Le immagini sono di sorprendente qualità risolutiva grazie ad un sofisticato sistema di multi-proiezione a grandi dimensioni, che permette di indagare ogni piccolo dettaglio delle opere caravaggesche. Invece il percorso sonoro dell’audio binaurale, che permette di percepire i suoni a dinamica naturale, è di grande aiuto per trasmettere con il massimo coinvolgimentoricostruire con la massima chiarezza la vita di Caravaggio, non solo celeberrimo artista, ma anche uomo con le sue debolezze e disavventure.

Il connubio di due supporti, audio e video, crea la tridimensionalità di un`esposizione che avvolge il visitatore, lo porta come fosse in barca nel mare esperienziale (non a caso si apre con il filmato delle onde) da un porto iniziale – la nascita dell’artista a Milano e la non facile infanzia – fino al porto finale, appunto Porto Venere, dove la morte raggiunge il trentanovenne  “pellegrino”. Questo viaggio esperienziale di 45 minuti all’interno del percorso espositivo, accompagnato dalla narrazione teatralizzata, regala un’esperienza positiva e conoscitiva. Una volta usciti si ha la sensazione di aver capito tutti i perché della mitica figura di Caravaggio.

Vlada Novikova

Immagini > Caravaggio oltre la tela, Museo della Permanente, Milano. Ph. Vlada Novikova

X